“La storia di Flavia” raccontata da Roberta

 

In occasione della 42° giornata del Donatore della Fidas di Caltanissetta tra un esibizione artistica e una comica c’è stato anche un momento di riflessione, Roberta LoPiano, instancabile pilastro della Fidas CL ha raccontato la storia di una mamma nissena talassemica. Quella che segue è la storia di  Flavia:

“Sono Flavia Spagnolo, una ragazza nissena di 32 anni e ho la talassemia. Sono una sportiva, amo la danza e svolgo una vita tutto sommato normale. Sono felice perché grazie a voi posso portare avanti la mia seconda gravidanza. Si …… aspetto una bambina e mi  sottopongo a trasfusioni di sangue ogni tre settimane; sono al settimo mese, mi hanno trasfuso ben 12 sacche e ne  dovrò fare almeno altre dieci. Sono qui per dirvi che il vostro gesto racchiude qualcosa di veramente prezioso …… perché  mentre guardo quel filo rosso collegato al mio braccio, io la sento scalciare…e la immagino sorridere, nascere….la immagino crescere e poi correre e giocare spensierata come tutti gli altri bambini ….E poi la vedo a scuola, tra i banchi ad imparare ed a diventare un giorno, forse chissà magari anche lei un donatore come voi, un portatore di vita; si perché il sangue donato non salva solo delle vite umane ma è un portatore di vita . E può essere raccolto solo attraverso la generosità delle persone come voi. Io qui stasera vi voglio ringraziare perché il vostro gesto permette a me e a moltissime altre persone di condurre una vita normale, di sopravvivere, di realizzare sogni e addirittura di permettere a una nuova vita di venire al mondo.
E infine volevo dirvi che voi non fate semplicemente un regalo ma molto di più, fate un dono regalate senza aspettarvi nulla in cambio; l’atto del donare vale molto più del regalare perchè non ci si aspetta di essere ricambiati. Però stasera un regalo nel mio piccolo voglio farvelo io mostrandomi a voi… voi non sapete mai chi riceverà il vostro sangue ma in questo caso eccomi, eccomi qui (foto) questa sono io con il mio pancione, con le mie paure e le mie speranze; con gli occhi lucidi pieni di gioia e di gratitudine perché il vostro dono servirà a far nascere questa vita che porto dentro. Continuate allora a farlo sempre….. donate, donate la vita.”   

Flavia Spagnolo

E queste le parole di Roberta:

“… la cosa che volevo fare con il mio racconto di Flavia Spagnolo era quella di mettere in fila le parole giuste, le immagini precise, ma anche la punteggiatura esatta e appropriata…la musica scelta senza incertezze…e la voce intrisa di genuina e vera emozione… per far sì che chi avesse ascoltato e visto tutto questo fosse stato attratto e coinvolto all’interno del racconto fino a essere incapace di distogliere lo sguardo all’ascolto del testo e il pensiero dal ricordo di questa bellissima storia d’amore, di vita donata e di generosità ….e cosa più importante di tutto…che svegliandosi al mattino potesse pensare di venire alla Fidas e donando…aiutare la vita, ricordando che Flavia…potrebbe essere ognuno di noi.”

Roberta Lopiano  Fidas Caltanissetta

Video su Facebook

https://www.facebook.com/fidascaltanissetta/videos/1735140693190730/

 


Condividi | |

I commenti sono disabilitati.